Esplosione algale come la riconosco ?

L’esplosione algale si riconosce osservando l’acqua che non risulta più cristallina e trasparente ma assume una colorazione verdastra .

Si puo’ osservare prendendo un campione in un bicchiere di vetro dove si noterà facilmente la colorazione.

Può essere dovuta :

  1. Volvox (discendendio dalle alghe unicellulari) sono delle colonie sferiche/globulari di alghe unicellulari che possono raggiungere i 2 mm di diametro e sono visibili anche ad occhio nudo.
  2. Alghe unicellulari (chlorella, nannochloropsis etc.) grandi in genere meno di 10 micron ,e’ per queste loro ridottissime dimensioni e per la concentrazione che riescono a raggiungere che causano la cosiddetta acqua verde.

L’areatore quando va utilizzato ?

In una vasca piantumata in condizioni normali l’areatore non viene impiegato in quanto imprimendo dei moti ascensionali e increspando in modo maggiore il pelo superficiale dell’acqua favorisce gli scambi gassosi facendo disperdere la CO2 presente in vasca utilissima alle piante ,inoltre aumentando le correnti non consente un buon assorbimento di eventuali fertilizzanti dosati.

Di contro viene utilizzato:

  • in vasca con alte temperature (per esempio quando si allevano Discus ) appunto per favorire la solubilità dei gas che a 30°C si riduce notevolmente
  • Nelle vasche di quarantena durante delle cure mediche ,per non impiegare filtri che con medicinali collasserebbero molto velocemente

Acqua frizzante in acquario

L’idea di aggiungere di acqua minerale gasata, in linea di principio potrebbe essere corretta.
In pratica, no.
Il motivo e’ semplice (anzi, i motivi):
1 – il costo (ma puoi anche trovare acqua minerale che costa meno di quella osmotica e della CO² da aggiungere)
2 – il vero motivo e’ che in tal modo hai un picco di CO² all’aggiunta dell’acqua, con un rapido calo nel giro di poche ore, dovuto al movimento della pompa.
Risultato: stress per piante e pesci e nessuna possibilità da parte delle piante di sfruttare la CO² aggiunta.

Dove collocare un acquario ?

E’ consigliato lontano da fonti di luce (finestre ) e da fonti di calore (termosifoni) e in una posizione dove non si disturbi troppo la fauna e sopratutto che nelle ore di accensione della luce si possa godere appieno

L’acquario fa arredamento ?

Assolutamente si in quanto ci sono moltissimi modelli adattabili all’ambiente di casa e sopratutto tantissime variazioni cromatiche in modo da farlo diventare in questo modo parte del nostro arredamento arricchendolo di un angolo che rappresenta la natura , ma non dimentichiamoci che all’interno si alleveranno degli animali vivi e non sopramobili

Quando sostituire la lana di perlon nel filtro ?

La lana di perlon nel filtro va pulita sciacquandola con la stessa acqua dell’acquario ogni qual volta si pulisce il filtro, deve essere sotituita poco frequentemente e cioè quando proprio non se ne può fare a meno.

in genere va sostituita quando pur lavandola fa scendere la portata della pompa

Quanta energia elettrica consuma un acquario?

Per analizzare il costo che ha mantenere un acquario bisogna analizzare il suo consumo espresso in Watt quindi bisogna andare a sommare il consumo di ogni singolo assorbimento elettrico per le ore di utilizzo.

Il risultato ottenuto si moltiplica per 30 se si vuole calcolare mensilmente (si può fare anche bimestralmente/annualmente) il risultato, diviso 1000 per ottenere il valore in KW

Per ottenere il costo verificare il prezzo al KW/H sulla bolletta e moltiplicarlo per il valore ottenuto
così facendo scoprirete quanto consuma il vostro acquario.

Utilizzo acqua del condizionatore

Assolutamente NO!  L’acqua che produce un impianto di condizionamento dell’aria e’ ricca di polveri, fumo e inquinanti vari che ci possono essere nell’ambiante. Va’ anche considerato che quest’acqua condensa a contatto con le serpentine di alluminio o rame del condizionatore e quindi potrebbe contenere prodotti ossidati rischiando di inserire in acquario acqua fortemente inquinata.